Satellite_image_Sicily

La Regione Sicilia ha disposto lo spostamento della data fissata per le elezioni dei Consigli delle Città metropolitane di Catania, Messina e Palermo, fissate in precedenza per il 20 novembre.

Lo slittamento è dovuto all’approvazione della legge regionale n. 23/2016, rubricata “Norme transitorie in materia di elezione degli organi degli enti di area vasta”, la quale ha previsto che le elezioni debbano tenersi, in sede di prima applicazione della legge, nella finestra temporale compresa tra l’1 dicembre 2016 ed il 26 febbraio 2017.

Inoltre, la legge interviene sul meccanismo di ponderazione del voto stabilendo che: “In via transitoria, per i comuni nei quali si è proceduto al rinnovo degli organi con riduzione del numero dei consiglieri, […] l’indice di ponderazione, ai fini dell’elezione del […] del Consiglio metropolitano, è incrementato, utilizzando un coefficiente correttivo stabilito con decreto dell’Assessore regionale per le autonomie locali e la funzione pubblica, in misura tale da garantire parità di trattamento tra i comuni appartenenti alla medesima fascia demografica all’interno dell’ente di area vasta di appartenenza in relazione al valore del voto ponderato.”